ATTIVITà ED EVENTI SPORTIVI E RICREATIVI (BOZZA IN CORSO DI DISCUSSIONE ED APPROVAZIONE)

Il testo seguente è stato elaborato durante i lavori di predisposizione delle discipline delle attività consentite all'interno dell'Area Marina Protetta al quale hanno partecipato da marzo 2009 a marzo 2010 tutte le parti interessate alla gestione dell’Area Marina Protetta (Rappresentati della Capitaneria di Porto, del Corpo Forestale ed Ambientale della Regione Sardegna, Istituzioni, Enti ed Associazioni locali, operatori economici locale, etc.).

L’iter di approvazione definitiva della disciplina comporta, infatti, l’adozione da parte del competente organo consiliare del Regolamento di esecuzione e di organizzazione che contiene appunto tutte le discipline delle attività consentite in Area Marina Protetta, compresa la disciplina in argomento.

Il Regolamento adottato dal Consiglio Comunale viene successivamente trasmesso  al competente Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per l’approvazione con decreto ministeriale e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Pertanto, il testo ha un mero fine conoscitivo ed informativo e viene messo a disposizione al fine acquisire ulteriori contributi che saranno oggetto di analisi e di valutazione da parte dell’Ufficio di Direzione.

Nelle more della pubblicazione del Regolamento di esecuzione e di organizzazione continuano dunque ad applicarsi le disposizioni del D.M. 20/07/2011, aggiornamento dell'Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre", del D.M. 20/07/2011 n. 188, Regolamento recane la disciplina delle attività consentite nelle diverse zone dell'Area Marina Protetta e delle eventuali Ordinanze della Capitaneria di Porto di Oristano di disciplina provvisoria.

I contributi possono essere trasmessi via posta elettronica all’indirizzo direzione@areamarinasinis.it inserendo nell’oggetto la seguente dicitura “Contributo disciplina eventi sportivi”. 

Segue il testo in bozza aggiornato al 31/03/2010.

Articolo XX – Disciplina delle attività e degli eventi sportivi e ricreativi

1.    Nelle zone A e B non sono consentiti attività ed eventi sportivi e ricreativi.

2.    Nella zona C non è consentito lo svolgimento, in forma organizzata o spontanea, di attività ed eventi sportivi e ricreativi effettuati con mezzi a motore di qualsiasi tipo che interessano l’Area Marina Protetta, al fine di garantire la salvaguardia del paesaggio e degli ambienti naturali tutelati con particolare riguardo alla flora e alla fauna protette e ai rispettivi habitat marini e costieri.

3.    Nella zona C è consentito unicamente lo svolgimento, in forma organizzata o spontanea, di attività ed eventi sportivi e ricreativi di cui all’allegato 8.

4.    Nella zona C lo svolgimento, in forma organizzata o spontanea, di attività ed eventi sportivi e ricreativi di cui all’allegato 8 è subordinato al rilascio dell’autorizzazione dell’Ente Gestore.

5.    I soggetti autorizzati all’esercizio degli eventi di attività sportive e ricreative sono tenuti al rispetto delle norme vigenti in materia.

6.    Il rilascio dell’autorizzazione comporta l’obbligo di fornire all’Ente Gestore informazioni relative alle attività condotte, ai fini del monitoraggio dell’Area Marina Protetta, nonché di svolgere specifiche attività di sensibilizzazione e di informazione ai partecipanti, invitando al rispetto dell’ambiente fruito e di fornire agli stessi l’apposito materiale informativo predisposto dall’Ente Gestore.

7.    Ai fini del rilascio dell’autorizzazione per lo svolgimento degli eventi di attività sportive e ricreative nell’Area Marina Protetta, i soggetti richiedenti devono:
e)    essere legittimati secondo la normativa vigente in materia allo svolgimento dell’attività;
f)    indicare le caratteristiche delle unità navali e/o altri mezzi idonei allo scopo utilizzati per l’attività;
g)    fornire specifica relazione sulle modalità di svolgimento e sui contenuti oggetto dell’attività;
h)    versare all’Ente Gestore un corrispettivo a titolo di diritto di segreteria e rimborso spese, secondo le modalità indicate al successivo articolo XX.

8.    Le attività di cui al presente articolo devono essere svolte senza arrecare danno all’ambiente naturale e in particolare senza provocare disturbo alla fauna; a tal fine devono essere scelti luoghi, percorsi, mezzi e modalità adeguati e devono essere rispettate le norme comportamentali di cui ai seguenti commi.

9.    Non è consentito lo scarico a mare di acque non depurate provenienti da sentine o da altri impianti dell’unità navale e di qualsiasi sostanza tossica o inquinante, nonché la discarica di rifiuti solidi o liquidi.

10.    Non è consentito l’uso improprio di impianti di diffusione della voce e di segnali acustici o sonori.

11.    Per tutte le discipline non esplicitate al presente articolo, valgono per gli eventi di attività sportive e ricreative le disposizioni di cui al presente Regolamento e al Decreto istitutivo dell’Area Marina Protetta.
Stampa la pagina Stampa la pagina    |    Stampa la pagina Invia a un amico    |    Condividi sui tuoi social network: Facebook Twitter Buzz Del.icio.us Digg Google Ok Notizie Stumbleupon Yahoo MyWeb
                                              

      
          
                               
        
        
        

@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info@areamarinasinis.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web