S&T MED - Sustainability and Tourism in the Mediterranean

Nel bacino del Mediterraneo esistono ancora molte mete turistiche non invase dal turismo di massa. Sono aree che posseggono un significativo potenziale per diventare future destinazioni di viaggio, in grado di fornire beni unici in termini di patrimonio ambientale, culturale, artigianato tradizionale e prodotti tipici. 

Tuttavia, queste aree soffrono di una mancanza di cultura imprenditoriale con poche infrastrutture e servizi.  È per questo fondamentale lo sviluppo comune dell'informazione sulle metodologie applicabili alla gestione ambientale e al turismo sostenibile, che possono essere condivise tra le regioni del Mar Mediterraneo.

Sustainability and Tourism in the Mediterranean (S&T Med) è un progetto strategico finanziato nel quadro del Programma europeo ENPI CBC Med 2007-2013 (http://www.enpicbcmed.eu) e finalizzato allo sviluppo e gestione sostenibile del turismo costiero nel Mediterraneo, attraverso la valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale e la creazione di un network di aree costiere sostenibili il cui primo nucleo è costituito dalla Penisola del Sinis-Isola di Mal di Ventre (Italia), Mahdia (Tunisia) e Aqaba (Giordania).

Beneficiario e Coordinatore del progetto

Segretariato Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT)

Aree di destinazione del progetto

Area Marina Protetta “Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre” in Italia; Aqaba in Giordania; Mahdia in Tunisia. 

Partner 

  • Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato del turismo, artigianato e commercio della Regione Sardegna
  • Comune di Cabras - Area Marina Protetta “Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre” (Sardegna)
  • Stazione Zoologica Anton Dohrn (Campania) 
  • Università per stranieri “Dante Alighieri” (Reggio Calabria) 
  • Comune di Mahdia (Tunisia, Mahdia)
  • Istituto Nazionale di Scienza e Tecnologie del Mare - INSTM (Tunisia) 
  • Parco Marino di Aqaba (Jordan, Aqaba) 
  • Università di Al Balqa - IRCWEE (Jordan) 

Gli obiettivi specifici

  • Proteggere, valorizzare e promuovere il patrimonio naturale e culturale in maniera sistematica;
  • Sostenere lo sviluppo di un turismo costiero sostenibile e responsabile nel Mediterraneo, rafforzando le capacità e la consapevolezza dei governi locali, del settore privato, delle comunità locali e dei turisti;
  • Sviluppare modelli e riferimenti condivisi nel Mediterraneo in grado di offrire risposte comuni a sfide condivise.

La Strategia del Progetto si fonda sul riconoscimento del ruolo cruciale che la diversità culturale e biologica rivestono per lo sviluppo socio-economico e per il potenziale di attrazione delle destinazioni costiere del Mediterraneo e della conseguente necessità di gestire questo immenso patrimonio in maniera sostenibile, nel rispetto dei valori culturali e sociali, degli ecosistemi e dei servizi ecosistemici ad essi associati. 

Più specificamente, il Progetto dovrà raggiungere una serie di risultati strettamente interrelati tra di loro come: 

  • L’adozione  ed applicazione contestualizzata, in ciascuna delle tre  destinazioni del Progetto, di una “Destination Management Organization”, per la gestione sostenibile, la valorizzazione e la promozione integrata del patrimonio naturale e culturale. 
  • La costituzione di un Osservatorio trans-nazionale sul Turismo Sostenibile, per il monitoraggio di dati ambientali e turistici, per promuovere e proteggere le risorse naturali degli ecosistemi costieri. 
  • L’istituzione di un network di destinazioni costiere sostenibili nel Mediterraneo che condividono standard di qualità e approcci metodologici per la protezione, valorizzazione e promozione dell’uso sostenibile delle zone costiere. La rete offre l’opportunità di sviluppare e testare metodologie condivise durante la fase di realizzazione del Progetto e se ne prevede l’ampliamento, attraverso la partecipazione di altre destinazioni. 
  • Il restauro/recupero di alcune piccole opere infrastrutturali (come la capanna in falasco e l'ostello di Funtana Meiga, il centro polivalente), al fine di potenziare l’offerta turistica delle tre destinazioni.

Target group

Piccole e medie imprese ed operatori del settore turistico; Enti locali; Enti gestori Aree marine protette e parchi naturali.

Beneficiari 

Comunità locali e turisti.

Durata del progetto

36 mesi (Gennaio 2013 - Dicembre 2015) 

Finanziamenti

Il progetto è stato finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo per un costo finale di circa € 5.000.000. (www.enpicbcmed.eu)

Per maggiori informazioni sul progetto: http://stmedproject.eu/

Guarda il video del Progetto S&T Med

Stampa la pagina Stampa la pagina    |    Stampa la pagina Invia a un amico    |    Condividi sui tuoi social network: Facebook Twitter Buzz Del.icio.us Digg Google Ok Notizie Stumbleupon Yahoo MyWeb
                                              

      
          
                               
        
        
        

@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info@areamarinasinis.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web