l'ipogeo di san salvatore

Localizzato al di sotto della chiesa posta al centro dell’omonimo villaggio, l’ipogeo è costituito da un complesso di ambienti scavati nella roccia nella parte inferiore e costruiti con filari di laterizi alternati a filari di conci litici nella parte superiore. Alla struttura si accede da una scalinata, aperta nel pavimento della chiesa, che immette in un corridoio su cui si affacciano due vani rettangolari affrontati coperti a volta; al termine del corridoio si trova un piccolo ambiente circolare cupolato con pozzo a ghiera quadrata su cui si aprono due vani laterali voltati, con lato di fondo absidato, e uno semicircolare coperto a volta.
Sulle pareti intonacate dell’ipogeo si conservano numerose pitture tracciate con il carbone e il colore raffiguranti divinità ed eroi della tradizione classica (tra cui Venere, Marte, Pegaso, Proserpina, Ninfe, Ercole in lotta con il leone nemeo), altre figure (personaggio maschile circondato da leoni, auriga vittorioso), simboli cristiani (pavone, pesce) e numerose imbarcazioni, in un caso un veliero del XVI-XVII secolo. Tali raffigurazioni vengono collegate ad un culto salutifero connesso con quello delle acque di cui il sacello fu sede; si contano inoltre numerose iscrizioni latine, un alfabeto greco e un’iscrizione araba (secc. XVI-XVII).
L’impianto dell’ipogeo dovrebbe datarsi al IV sec. d.C., epoca alla quale viene attribuita buona parte delle pitture e delle iscrizioni, ma è certo che esso conobbe una frequentazione, anche se interrotta da periodi di abbandono, fino ad età moderna.

 
































- La chiesa di San Salvatore
- Vano I dell'ipogeo di San Salvatore
- Ambiente centrale con il pozzo e scala di discesa
- Auriga vittorioso

(immagini tratte da "I quaderni a.m.p 02: storia e archeologia", p. 48 e 49)


Stampa la pagina Stampa la pagina    |    Stampa la pagina Invia a un amico    |    Condividi sui tuoi social network: Facebook Twitter Buzz Del.icio.us Digg Google Ok Notizie Stumbleupon Yahoo MyWeb
                                              

      
          
                               
        
        
        

@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info@areamarinasinis.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web